Latest books

Archives

Download Anticristo. Inizio della fine del mondo by Marco Rizzi PDF

By Marco Rizzi

Da Ireneo ai intercourse Pistols: storia del male e della malvagità
Tanto inquietante quanto sfuggente, dalle origini del cristianesimo al rock satanico, l’Anticristo è una figura ricorrente nella cultura occidentale. Il libro ne ricostruisce los angeles storia assumendo direttamente il punto di vista degli autori che lungo i secoli si sono occupati di definire l’incarnazione della malvagità e dell’abominio. Ne emerge un testo originale, in cui dai padri della chiesa ai teologi del medioevo, fino alla modernità
vengono proposte al lettore riflessioni, curiosità e preoccupazioni che nell’Europa secolarizzata di oggi possono sembrare farneticanti, ma che consistent with lungo pace hanno costituito paure e speranze vive e pulsanti.

Show description

Read or Download Anticristo. Inizio della fine del mondo PDF

Best italian_1 books

L'uomo della Provvidenza. Mussolini, ascesa e caduta di un mito

A oltre mezzo secolo dalla sua morte, è possibile parlare di Mussolini con asettica obiettività? Arrigo Petacco raccoglie los angeles sfida e ricostruisce l. a. straordinaria vicenda del "figlio del fabbro" facendola emergere dal fitto polverone di esaltazione e di denigrazione nel quale è stata sempre avvolta. Non si tratta dell'ennesima biografia di Mussolini, ma di una scelta accurata degli episodi più significativi della sua parabola politica, ricostruiti grazie a numerose testimonianze raccolte in archivi pubblici e privati, fra cui spicca quella del tutto inedita della figlia Edda.

Extra info for Anticristo. Inizio della fine del mondo

Sample text

Lo stesso vescovo di Lione aveva assistito alle prime convulsioni dell’impero negli ultimi anni di Marco Aurelio e nel passaggio dei poteri al figlio Commodo. La situazione era precipitata quando quest’ultimo era stato ucciso a Roma da una congiura di senatori e generali, scatenando un periodo di instabilità e di conflitti civili che neppure l’avvento al potere di Settimio Severo, un rude militare di origini africane, aveva del tutto placato. Mentre i confini erano sottoposti a continue pressioni da parte di popolazioni barbariche nomadi o dei tradizionali nemici orientali di Roma, i parthi, il nuovo imperatore aveva pensato di rinforzare il suo ruolo accentuando i tratti divini della sua carica, come quei sovrani orientali che la tradizione romana aveva sempre guardato con ostilità, limitandosi a proclamare dèi i propri imperatori solo da morti.

Un’idea però lo guidava. Se Dio è uno solo, uno solo deve essere il senso della storia e dei suoi avvenimenti, fino al ritorno di Cristo. Anche in questo caso, si tratta solo di trovare i passi giusti. Gesù stesso, nei discorsi riportati da Matteo, Marco e Luca, fornisce un’indicazione precisa. Dopo aver annunciato ai suoi discepoli che predicando il vangelo sino ai confini del mondo incontreranno guerre e terremoti, persecutori e falsi profeti, perfino falsi cristi, usa le parole del profeta Daniele per concludere: «Ma quando vedrete l’abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo… allora vi sarà una tribolazione grande, quale mai avvenne dall’inizio del mondo sino ad allora, né mai più ci sarà».

Gunkel, Schöpfung und Chaos in Urzeit und Endzeit. Eine religionsgeschichtliche Untersuchung über Gen. 1 und Ap. Joh. 12, Göttingen, Vandenhoeck und Ruprecht, 1895. [6] W. Bousset, Der Antichrist in der Überlieferung des Judentums, des Neuen Testaments und der alten Kirche. Ein Beitrag zur Auslegung der Apocalypse, Göttingen, Vandenhoeck und Ruprecht, 1895. [7] M. Cacciari, Il potere che frena. Saggio di teologia politica, Milano, Adelphi, 2013, pp. 13-14. Capitolo primo Il natale dell’Anticristo 1.

Download PDF sample

Rated 4.99 of 5 – based on 35 votes

Comments are closed.